Recensione: il nuovo Phyto-Teint Perfection di Sisley

Sono passate diverse settimane da quando ho iniziato a testare il nuovo Phyto-Teint Perfection di Sisley un piccola perla che tra gli innumerevoli fondotinta che testo periodicamente mi ha colpito positivamente. Seguendo il trend recente nei prodotti di make-up, anche il Phyto-Teint Perfection si propone come prodotto due in uno: in grado di funzionare sia come prodotto di skincare che come vero e proprio prodotto make-up.

Pakckaging

Il nuovo fondotinta di Sisley propone un nuovo look abbandonando il caratteristico packaging dai motivi zebrati. Il nuovo packaging è all’insegna dell’eleganza e del minimalismo. La boccetta è in vetro satinato, con tappo dorato e con un erogatore a pompa dorato e bianco, dalle linee pulite ed eleganti. Il nuovo design é moderno, dall’estetica sofisticata e senza tempo, ma allo stesso tempo pratico da maneggiare e piacevole da esporre.

Formulazione

Il Phyto-Teint Perfection ha un claims che promette  idratazione immediata e duratura, una pelle levigata e un incarnato più luminoso ad ogni applicazione. La sua formulazione sembra confermarlo. Fondamentale nella sua composizione è l’Ideal Skin Complex, un complesso dal nome accattivante che promette di contribuire a migliorare l’aspetto della pelle di offrire i tre 3 benefici su citati grazie a tre ingredienti chiave. 

L’ idratazione profonda é garantita dall’estratto di cetriolo, una pianta conosciuta per le sue proprietà idratanti e rinfrescanti. L’ azione mirata sui pori si deve all’estratto di lenticchia verde, che aiuta a minimizzare l’aspetto dilatato dei pori. L’aspetto illuminato dell’incarnato è dato dall’estratto di fiore di pesco, noto per le sue proprietà antiossidanti e lenitive, che contribuiscono a un incarnato più uniforme e luminoso​.

Ovviamente un fondotinta da solo non potrà mai sostituire benefici di una skincare ben fatta, la pelle va sempre preparata con la routine abituale prima dell’applicazione. Questo fondotinta però, grazie alla sua formulazione, apporta un piccolo plus in più. Aggiunge agli attivi abituali che introduciamo nella nostra routine, in base ai nostri specifici bisogni, degli ingredienti ulteriori, quelli appunto del complesso brevettato. A questo effetto skincare che dovrebbe dare i suoi risultati grazie all’uso continuato del prodotto nel tempo, va aggiunto l’effetto vero proprio cosmetico del fondotinta ovvero quello di uniformare l’incarnato, coprire eventuali macchie e discromie, migliorare visivamente l’aspetto della pelle. 

Finish 

Phyto-Teint Perfection promette quello che il marketing ama chiamare effetto seconda pelle, anche se questa promessa oggi é fatta della maggiorare dei fondotinta in commercio. Grazie alle nuove tecnologie le formulazioni dei nuovi fondotinta propongono texture impalpabili che rimangono impercettibili sul viso fondendosi con l’incarnato, donando un effetto di pelle migliorata. La formula del Phyto-Teint Perfection va proprio in questo senso.  La sua texture è leggera, cremosa ma sottile. Il prodotto è a base siliconica e lo si percepisce stendendolo con le dita. Una volta steso però non rimane in superficie, si fonde con la pelle e non si ha quasi la percezione di averlo applicato. La pelle risulta uniforme , più radiosa e levigata, i pori meno visibili.

Per coloro che cercano una copertura da media ad alta questo prodotto potrebbe essere la risposta. Phyto-Teint Perfection permette infatti una copertura modulabile. La prima stesura garantisce una coprenza media che con una seconda passata diventa medio alta, ma non totale. Il tutto mantenendo però una sensazione di estrema leggerezza sulla pelle. Il prodotto rimane impercettibile sul viso sia a livello di sensazione che visivamente. L’aggiunta di più strati di prodotto, infatti,  aumenta la coprenza senza appesantire l’aspetto. La formula opacizzante resta luminosa e naturale, il risultato sulla pelle sorprendentemente leggero. La pelle appare non solo impeccabile ma anche visibilmente più sana. 

Applicazione e durata

Phyto-Teint Perfection acquista punti a suo favore anche sul fronte dell’applicazione. Si stende facilmente senza lasciare striature, il suo tempo di  asciugatura è breve ma tale da permettere  l’applicazione. La stesura dà ottimi risultati sia utilizzando le dita che un pennello, ho amato meno la sua applicazione con la spugnetta. Anche se quest’ultima garantisce una resa ancor più impercettibile del prodotto sulla pelle, il suo utilizzo va leggermente a scapito della copertura. Per un’applicazione completa e uniforme col pennello occorre  circa una erogazione e mezza di prodotto. Due erogazioni complete sono invece necessarie con le spugnette tipo la beauty blender. Phyto-Teint Perfection ha davvero un’ottima una tenuta, resiste per l’intera giornata senza necessità di ritocchi. Inoltre é no transfer. Funziona anche se non fissato con una cipria. Per la mia esperienza però, fissato con la cipria libera di Givenchy l’effetto finale che si ottiene da questa combo è impeccabile.

Guida alle tonalità

Phyto-Teint Perfection, propone ben 29 colorazioni, quasi per ogni tonalità prevede le tre differenti  varianti di sottotono, calda, fredda o neutra, permettendo così  alla maggiorante degli incarnati di trovare facilmente la nuance andata. Occorre però fare attenzione alla scelta del colore perché é un fondotinta che tende all’ossidazione, come la maggiorate delle formulazioni che all’interno contengono attivi skincare.  Al momento dell’acquisto, è consigliabile provare o “swatchare” il fondotinta e lasciarlo in posa per qualche minuto prima di procedere alla scelta della vostra tonalità.

A chi è consigliato

Questo prodotto a mio avviso è abbastanza trasversale. Può essere adatto a pelli miste e grasse  grazie al suo finish opaco, a pelli normali ma anche più problematiche come le pelli sensibili . Ho una pelle matura, con problemi di rosacea e con una zona T che tende a lucidarsi a fine giornata. Ebbene questo fondotinta mi garantisce una resa impeccabile. Resta in posa senza migrare, resiste tranquillamente 8 ore (il massimo che ho testato) senza necessità di alcun ritocco. Inoltre  copre piuttosto bene i miei rossori e sfoghi di rosacea senza seccare o irritare le parti in questione,  cosa che a volte invece constato quando utilizzo altri prodotti a finish matte. Dopo lo struccaggio la mia pelle al naturale non presenta irritazioni o secchezza. Per le  pelli particolarmente secche, dato il finish opaco, potrebbe però esser necessaria una base emolliente da applicare prima della stesura per avere un risultato impeccabile. 

Conclusione

Phyto-Teint Perfection di Sisley é un fondotinta sul quale ritorno spesso nonostante l’alto numero di prodotti presenti nella mia collezione. Questo prodotto si distingue dagli altri per il finish impeccabile ma estremamente leggero.La tenuta è ottima garantisce un’ottima copertura delle imperfezioni. La resa finale é naturale, impercettibile, davvero effetto seconda pelle come il marketing ama pubblicizzare. 

Se l’uso continuato permetta di migliorare davvero la grana della pelle non posso affermarlo. La routine skincare di base resta a mio avviso il vero fattore che fa la differenza. Sicuramente grazie alla sua formulazione questo fondotinta rappresenta un potenziamento della propria skincare di base. Ma é indispensabile come prodotto skincare? Sicuramente no, ma visto che l’Ideal Skin Complex,è presente perché non dargli il benvenuto. Come prodotto di maquillage è invece consigliassimo. Uno dei migliori fondotinta sino ad ora provati. Unico neo il prezzo. Se il budget per voi non è un problema ed amate il risultato “effetto seconda pelle” questo fondotinta può fare la differenza per realizzare una base viso perfetta. 

SHOP THE POST:

Phyto-Teint Perfection Sisley
  • Coprenza
    10
  • Durata
    9
  • Applicazione
    9
  • Texture
    10
  • Colorazioni disponibili
    9
  • Finish
    10
The Good

29 colorazioni disponibili

Finish naturale

Coprenza modulabile

Lunga durata

Presenza di attivi skincare

The Bad

Prezzo alto

Tendenza all'ossidazione

0
9.510
MCVERI

Giornalista, blogger e video editor. Dopo aver vissuto in Italia e Germania, si è trasferita in Svizzera, a Ginevra. Nel 2015 fonda LipstickPost dove scrive di bellezza, viaggi, alimentazione e lifestyle.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.