Le Teint Ultra: il nuovo fondotinta di Chanel

Le Teint Ultra, il nuovo fondotinta ad alta tenuta di Chanel, ha fatto la sua comparsa anche in Europa. Oltre oceano era già sul mercato da circa un anno, con il nome Le Teint Ultra Tenue, e li ha ricevuto opinioni non tutte entusiastiche, da chi lo ha provato. Mi sono chiesta il perché di questa differenza di nome e a quanto pare non è dovuta solo al diverso mercato di riferìmento. Confrontando gli INCI, quello di Le Teint Ultra Tenue (riportato in questa review) e quello di Le Teint Ultra (foto in basso), non sembrano essere uguali.

Le Teint Ultra vs Perfection Lumiere

Il packaging praticamente identico spinge a paragonare Le Teint Ultra al Perfection Lumière, l’altro fondotinta di Chanel che ha ottenuto un buon successo e fidelizzato molte clienti, tra le quali la sottoscritta. Quando ho acquistato Le Teint Ultra, la commessa mi ha detto che è il fondotinta che va a sostituire il Perfection Lumière, eppure cosi non è. La stessa Chanel non lo presenta come il sostituito del precedente perché effettivamente si tratta di un tipo di prodotto differente.
Il Perfection Lumière è un fondotinta affidabile, pensato per garantire luminosità e tenuta e la sua formula è consigliato a tutti i tipi di pelle. Le Teint Ultra al contrario è un fondotinta per pelli da normali a miste e grasse che punta sul finish opaco e sulla lunga tenuta.
A mio avviso, Le Teint Ultra è superiore al Perfection Lumière per quanto riguarda la tenuta di gran lunga maggiore, mentre perde punti sul fronte della confortevolezza del prodotto sulla pelle e sulla facilità di applicazione. Anche la resa finale dei due prodotti è diversa. Quella di Le Teint Ultra è davvero notevole: la definirei pelle di velluto, effetto pesca. Ma, confronti a parte, vediamo nel dettaglio le caratteristiche di questo nuovo prodotto

Le caratteristiche di Le Teint Ultra di Chanel

Con Le Teint Ultra, il marketing di Chanel si è lanciato presentando il prodotto con l’ambiziosa frase: “l’ultra-perfezione esiste”. Purtroppo sappiamo che la perfezione non è di questo mondo, e perfetto non è nemmeno questo fondotinta, pur rimanendo un prodotto davvero valido. Chanel descrive cosi il suo Le Teint Ultra: “Consistenza fluida e leggera, facile da applicare. Copertura modulabile, da media a intensa. Risultato opaco luminoso. Tenuta ottimale. Molteplici tinte. Per pelli da normali a oleose”.
In foto l’INCI:

A chi é adatto

Per prima cosa a mio avviso è bene precisare a chi è rivolto questo prodotto, onde evitare aspettative sbagliate e delusioni. Il fondotinta è pensato per pelli normali, miste o grasse. Ci si rende conto di questo, subito all’applicazione. Il prodotto si asciuga davvero in fretta sul viso. La sensazione di asciugatura, si fa sentire principalmente nei primi minuti di applicazione e poi tende a scomparire. L’idratazione prima di applicare questo prodotto è fondamentale. Ancora meglio sarebbe l’utilizzo di un primer idratante. Rispetto al Perfection Lumière, Le Teint Ultra risulta un prodotto meno confortevole per pelli secche o mature. Al contraro pelli miste o grasse credo che potrebbero preferirlo di gran lunga. Alle pelli normali consiglio una buona idratazione prima dell’applicazione.

Coprenza e resa finale

La consistenza di questo fondotinta è leggermente più fluida di quella del Perfection Lumière, che è più cremoso. Le Teint Ultra ha una coprenza buona, medio alta. Grosse imperfezioni richiedono però l’utilizzo di un correttore per essere mascherate. Questo fondotinta da solo non basta. Ma del resto non è un prodotto che punta sulla coprenza. Il difetto principale del prodotto, come ià sottolineato, è quello di asciugare rapidamente, cosa che potrebbe compromettere la resa se non si usa accortezza nell’applicazione. Consiglio di stenderlo velocemente. Il problema della veloce “asciugatura” può essere ovviato usando per l’applicazione la Beauty Blender, che usandosi bagnata, permette al fondotinta di asciugarsi meno rapidamente e fondersi meglio. In termini di confort, soprattutto per chi non ha una pelle tendente al grasso, questo fondotinta non è al top. Pur essendo molto leggero tende a tirare un pò soprattutto all’inizio.

Ma veniamo ai punti forza del prodotto. Il grande pro di Le Teint Ultra è la durata. Garantisco dopo averlo testato, 12 ore di tenuta impeccabile. Una performance di gran lunga maggiore rispetto al Perfection Lumière, che dopo circa 8 ore comincia a dare segni di cedimento. La resa del prodotto inoltre, è ottima: si fonde bene sulla pelle, uniforma il colorito, non migra e dona un effetto opaco e naturale. Inoltre, controlla e non fa lucidare le zone più oleose del viso e durante tutto il giorno non perde la performance. L’ho usato anche senza rifinirlo con una cipria e la performance è rimasta invariata.

In conclusione

Le Teint Ultra è un fondotinta dalla eccellente durata che garantisce una resa finale “pelle effetto pesca e zero difetti”. Può non risultare confortevole, però, con alcuni tipi di pelle. Se avete una pelle secca o matura rivolgetevi ad un altro prodotto. Se avete una pelle tendenzialmente mista o grassa, tranquille, è il prodotto che fa per voi. Se avete una pelle normale, pensate a idratarla prima dell’applicazione. Dopodiché godetevi l’effetto finale, pelle di velluto, per tutto il giorno.

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

MCVERI

Giornalista, blogger e video editor. Dopo aver vissuto in Italia e Germania, da qualche anno si è trasferita in Svizzera, a Ginevra. Nel 2015 fonda LipstickPost dove scrive di bellezza, viaggi, alimentazione e lifestyle.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: